Tag: presentazione libri

Tris d’Autore

Presentazione editoriale

Tre autori, tre manoscritti…………………………..

Una raccolta di racconti con un tema comune: il Tempo, ma non quello misurabile, inesistente e inventato dall’uomo, bensì quello vero, relativo, che si dirama in mille tempi paralleli, vissuti contemporaneamente in luoghi diversi, spazi diversi, menti diverse. Le storie narrate sono un gioco di fili dello spirito che raramente si intrecciano, distanze invisibili, storie che a volte emozionano, a volte commuovono, a volte strappano un sorriso. Tutte, però, suscitano una reazione intellettuale: fanno riflettere, riflettere sul destino. Umano e non solo.

Daniela Molina ha scritto i romanzi Kirma (Arca edizioni, 2003), Cara Agenda (Aletti editore, 2004), La Mossa del diavolo (Aletti editore, 2006), Stelle d’estate (Sovera edizioni, 2006), il manuale Diventare Giornalisti (Irideventi edizioni, 2014) e ha curato, tra le altre, le raccolte Momenti di Poesia (2010), Fiabe e leggende dai 5 Continenti (2012), La gente di Pasolini (2010). Già consigliere nazionale dell’Ordine dei giornalisti, collabora come giornalista con il periodico Il Salvagente e dirige il giornale online Donna in Affari. E’ autrice e regista di documentari e programmi televisivi (tra gli altri Prisma Pasolini e la serie BlueRoad) ed è socia fondatrice della Euro Media Productions, società di produzione di contenuti multimediali e programmi per la tv.

 

É un racconto di storie antiche, di mondi chiusi, di superstizioni e altre diavolerie. Sesso, peccati e ambiguità per una narrazione a tratti di denuncia, a tratti carica di sarcasmo. Un libro scritto con quello stile ironico e distaccato tipico degli autori del Sud, che diverte e fa pensare.
Le cronache enotrie sono intessute tra le pieghe della storia di Sabbetta, una donna dell’entroterra calabrese che scopre di avere degli strani poteri, come quello di parlare con i morti. Sabbetta diventa ricca per opera del diavolo ma nasconde una saggezza antica e una generosità insospettabile anche agli occhi di Satana. Lei sa di tutti perchè tutti si confidano con lei, così raccoglie e custodisce segreti, di vivi e di morti. Ma il diavolo l’attende ai piedi del suo letto funebre vestito da brigante, ladro d’anime in un piccolo mondo che non conosce il fluire del tempo, dove albergano l’invidia, la cattiveria, la superbia, ma anche la pietà e l’amore. Un mondo probabilmente fuori dalla storia.

Pino Vitaliano è docente di filosofia e storia. Ha già pubblicato i romanzi “I ricordi di un ulisside” (Editrice Montecovello, 2016) e “Il paese dei pazzi. Tra miti e leggende del suo popolo antico” (Editrice Montecovello, 2017).

 

L‘unica novità possibile è che ognuno di noi – avendo compreso il meccanismo di questo infernale orologio – decida di non più partecipare. Anzi, decida di percorrere una strada diversa, una strada molto pericolosa secondo i paradigmi del pensiero unico, una strada che – in realtà – fa tremare i polsi, una strada che è lastricata di pericoli ma anche di emozione, di condivisione. Si, la strada della condivisione, perché là fuori c’è un numero esagerato di persone che vorrebbe essere felice, che addirittura non sa che ci può essere una vita migliore al di fuori di questo sistema, che ci può essere una vita migliore al di fuori dei canoni che ci sono stati imposti senza domanda, senza consenso, con la forza della diabolica persuasione occulta. Là fuori ci sono milioni di persone che meriterebbero di vivere una vita migliore, che potrebbero vivere una vita decisamente migliore, che meriterebbero i palpiti del cuore, che meriterebbero amore a prescindere, che meriterebbero per il solo fatto di esistere, che meriterebbero una vita direi più normale, una vita dove l’obiettivo massimo dovrebbe essere quello di rincorrere le emozioni, di ricercare il gusto della trasparenza, di inseguire il piacere della scoperta, la natura autentica dell’uomo, la vicinanza, l’amicizia, l’abbraccio.

Domenico Monteleone si forma tra il Liceo Scientifico “Michele Guerrisi” di Cittanova e la Parrocchia di Jatrinoli. Da Obiettore di Coscienza, svolge il Servizio Civile presso il “Don Orione” di Ercolano (NA). Si Laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” con una Tesi sugli “Enti Centrali della Chiesa Cattolica”. Intraprende, sin da subito, la Carriera Forense presso il Foro di Roma ed oggi è Cassazionista. È Fondatore e Presidente del Roma Art Meeting ed è alla sua prima pubblicazione.

La quota di partecipazione comprende un libro a scelta di quelli presentati e light dinner per ospiti ed autori

EVENTO A POSTI LIMITATI TASSATIVA ISCRIZIONE AL LINK DEDICATO    QUI

  • Responsabile segreteria org.  Sig.ra Alessandra tel. 351 500 38 94